Passa ai contenuti principali

"Tecnica dell'Immaginazione" (Autori Vari)

.
(Consigliata per chi inizia le prime sperimentazioni personali, può essere effettuata tutti i giorni in qualsiasi orario diurno o notturno. E’ necessario meditare lontano dai pasti, preferibilmente a digiuno perché il sistema digestivo spesso si ferma durante la meditazione, onde evitare possibili indigestioni). Sopra il mondo fisico, vi è il mondo emozionale o astrale, di questo mondo siamo coscienti solamente in parte, in quanto abbiamo un "Corpo" o veicolo, composto di sostanza astrale nel quale sperimentiamo emozioni e sentimenti, ovvero la nostra vita. Possiamo ritenere di ritrovarci in un mondo, nel quale vivono ed operano miriadi di esseri che non percepiamo direttamente, ma che esercitano influssi su di noi, di qualsiasi tipo ed entità. Pertanto può capitare di ritrovarsi all’interno di forti correnti o ondate di emozioni collettive, che ci investono e possono penetrare in noi, quindi, è necessario rendersi conto quanto accade, per stare in guardia e proteggerci dagli influssi nocivi che potrebbero incrociare il nostro cammino. E’ attraverso l’ingresso in questo mondo astrale che ci è permesso di entrare in contatto con il nostro IO, e un metodo semplice ma efficace per farlo è il seguente esercizio:
.
* Sedersi comodi in un posto tranquillo e silenzioso, possibilmente in penombra, non completamente al buio o in piena luce.
* Tenere la spina dorsale diritta, con la testa bilanciata sulla colonna vertebrale.
* Chiudere gli occhi e respirare naturalmente, poi puntare l’attenzione sul respiro.
* Lasciarsi trascinare dal respiro, permettere quindi ai pensieri e alle emozioni di venire e andarsene liberamente, senza provare a controllarle in alcun modo.
* Quando si è pronti, lasciare che il nostro sguardo interiore visualizzi un punto di luce dentro di . Lentamente vedremo espandersi questo punto di luce in un globo, che pervade e circonda tutto il nostro essere.
* A questo punto, all'interno di questa sfera protettiva, sarà possibile sperimentare ogni esperienza. Ogni ricordo, immagine, sogno, situazione, etc., potrà servire come inizio di un viaggio di esplorazione dove noi saremo i registi e al tempo stesso i protagonisti. Qualunque cosa accadrà, qualsiasi figura o entità ci apparirà davanti, l'importante è proseguire senza fermarsi, anche se sorgerà il dubbio che sia tutto frutto dell'immaginazione; poco importa, la ricerca dovrà essere portata sino al suo naturale termine di svolgimento.
* Al termine del viaggio di esplorazione ed analisi, per chi sarà in grado di accedere al livello superiore di questa particolare meditazione, sarà importante divenire un’entità luminosa unica e riconoscere il proprio IO come la nostra stessa essenza. Accade, seppur raramente, di sentire un musica provenire dal proprio  più profondo e di cantarla o lasciarsi cullare da questa armoniosa combinazione di suoni.
* Non esiste un tempo per questo tipo di tecnica, ma è necessario prendersi qualche minuto per ritornare lentamente allo stato naturale. Quando si deciderà di fermarsi, sarà bene che la nostra visione luminosa, si disperda lentamente e tutto ritorni come all’inizio.
* Non appena raggiunto questo stato primordiale ed essersi ripresi, non è consigliato alzarsi troppo in fretta dopo lo stato di profondo rilassamento, quindi attendere il tempo necessario prima di aprire gli occhi e alzarsi.
.
I benefici sono molteplici e differenti per ogni persona, ma un bilanciamento fisiologico, psicologico ed emotivo e' comune per tutti. Ad alcuni i risultati si concretizzeranno in fretta, mentre ad altri sarà necessario aspettare anche alcuni mesi. Durante la tecnica sarà anche possibile avvertire alcune entità o la propria Anima che potrebbe addirittura comunicare con noi attraverso archetipi (visioni, suoni, simboli, parole). L’importante è non avere paura e andare all’ascolto di se stessi.

Commenti

Post popolari in questo blog

"La Società Aliena" di Ambra Guerrucci

. Chi c’è dietro la regia del grande Film che è la società terrestre? E perché questo sistema non è a misura d’uomo? Probabilmente vi sarete posti queste ed altre domande, a cui tenterò di rispondere nel modo più esauriente possibile. Non è semplice spiegare in poche parole chi ha creato il sistema in cui viviamo, perché non si tratta di una sola entità, bensì di un’intera “piramide” con molti gradini, di cui si potrebbe parlare per ore scalfendo appena la superficie della questione. Come prima cosa è interessante notare l’azione del sistema sull’uomo e non parlo soltanto di ciò che accade oggi, né di cose a memoria d’uomo, quanto di un risultato che si è progressivamente delineato nel corso dei millenni: sconnettere l’uomo dalla natura e dall’esistenza. Se negli ultimi cento anni, grazie allo sviluppo tecnologico, ci siamo del tutto sconnessi dai ritmi umani, il terreno per questo risultato era stato preparato millenni primi. Ogni cambiamento avvenuto, comprese le rivoluzioni cultural…

"Le Vite Passate: breve spiegazione e Tecnica" di Ambra Guerrucci e Federico Bellini

Premessa Vi sono molte probabilità di fallimento nel voler dimostrare di essere già vissuti. Pur producendo nomi, date e luoghi, ciò non avvalora il fatto di essere vissuti in quella determinata epoca e luogo. Ognuno ha della reincarnazione un concetto personale: può essere una teoria, una filosofia, un credo e un modo di vivere, perché questa esperienza spiega molti episodi esistenziali che rimangono senza risposta, fornisce una ragione alle disuguaglianze e alle sofferenze della vita, permette di percepire ciò che sta alla base delle differenze individuali e collettive. Cosa ancora più importante, la reincarnazione offre un modello di comportamento e di vita fondato sulla responsabilità personale. Questo concetto può far sorgere in molti qualche timore, ma in realtà, grazie alla reincarnazione, vengono eliminati i “demoni e i capri espiatori” presenti nella nostra esistenza attuale, perché poco a poco ci accorgiamo di essere la sintesi di tutto ciò che è avvenuto in passato e, man ma…

Al via "Il Percorso del Loto" a Recco (GE), sono aperte le iscrizioni!

Ambra Guerrucci vi attende per l'inizio del suo "Percorso del Loto" che si terrà in via San Francesco, 15 a Recco (GE). Inizio delle lezioni rinviato al 3/4 marzo 2018.
Ma che cos'è il Percorso del Loto? Ogni appuntamento si svolgerà un fine settimana, nei giorni di sabato e domenica. Si tratta di un percorso trasformativo serio e importante, potenzialmente in grado di cambiare radicalmente la visione che hai di te, del mondo e delle cose che ti accadono. Tenuto da Ambra Guerrucci questo percorso segnerà un inizio di deprogrammazione dalla Matrix, per chi vuole realmente conoscere se stesso oltre le menzogne e le verità superficiali che la società ci propina. Si tratta di un corso unico nel suo genere, fatto appositamente a piccoli gruppi per essere il più interattivo possibile, garantendo così l’intimità, l’ascolto ed anche la risonanza energetica del gruppo. Ogni classe sarà formata da un minimo di cinque ad un massimo di dieci/quindici partecipanti, la quale si riu…