"Potere Personale e Corpo Magnetico" di Ambra Guerrucci

.
Tratto dal libro "La Via del Risveglio" di Ambra Guerrucci e Federico Bellini
.
Quando si parla dell’affermazione del potere personale non ci si riferisce solo all’ambito politico, lavorativo, ma anche alla sfera familiare e quotidiana. Ognuno, consciamente o meno, cerca di affermarsi continuamente, sia sul lavoro che in famiglia, quando si discute per chi deve portare fuori la spazzatura o chi dorme da un lato o l’altro del letto. I bambini testano il proprio potere personale oltrepassando i limiti imposti dalle autorità scolastiche e genitoriali, mentre i genitori esercitano il proprio potere sui figli imponendo regole da essi stabilite e cercando di farle rispettare. Molti sentono avversione per questa tematica, ma ovunque ci sono lotte per il potere, dai giornali alle TV, dalla Casa Bianca al nucleo familiare. Ogni giorno vengono pubblicate notizie su quale paese ha il maggior potere economico, il candidato politico che vincerà le elezioni, su quale azienda dominerà il mercato, l’attore più bravo, il nuotatore più veloce e la squadra che vincerà il campionato. Tutti questi temi fanno notizia sui giornali riflettendo la bramosia del pubblico per le lotte di potere, non c’è differenza tra queste dinamiche e le lotte degli animali per il dominio del branco. Negli esseri umani il potere si manifesta attraverso un Corpo Metafisico, il Corpo Magnetico che crea il senso di individualità nell’Uomo. Mentre il Corpo Emotivo mette l’Uomo in connessione con chi lo circonda, il Corpo Magnetico offre l’esperienza del potere indipendente, cercando di affermare il senso di separazione. Questo Corpo però non è sempre sano e da ciò derivano due tipi di potere: il potere di indipendenza ed affermazione personale e quello derivante dall’approvazione altrui. Il primo tipo di potere nasce da un Corpo Magnetico sano e vibrante, un potere autentico, mentre il secondo da una condizione di squilibrio energetico. Come prima cosa è utile che adesso, mentre state leggendo, pensiate a quando vi siete sentiti potenti e al tipo di potere che avete sperimentato, se è nato spontaneamente o se è stato creato dall’approvazione altrui, se era nato dalla “sconfitta” di qualcuno oppure se non c’era nessuno con cui confrontarvi e verificare la vostra forza.  Come il Corpo Emotivo, anche questo attraversa dei cicli, paragonabili all’inspirazione ed espirazione del Corpo Fisico. Nel ciclo di “inspirazione” si crea un senso di forza e potere personale che ci consente di sentirci individui, nell’“espirazione”, invece, si ha un sensazione di rilassamento ed assenza di potere. Questi cicli si susseguono dinamicamente, passando in modo naturale da un senso di potere ad un assenza di quest’ultimo, dalla speranza alla disperazione, da forza a debolezza, dal dominio alla sottomissione. Un Uomo che ha sviluppato un’ottima capacità di “inspirazione” verrà definita una personalità magnetica, che attira le persone come un forte magnete attrae i metalli. Questo tipo di persona ha una forte volontà di potenza e riesce ad imporre l’“espirazione” a chi lo circonda, facendogli seguire le proprie idee ed intuizioni. Nella nostra società, il potere, è ammirato come una virtù e si è creata perciò la tendenza ad istaurare un modello comportamentale in cui si cerca di trattenere l’“inspirazione” il più a lungo possibile, sopprimendo la polarità opposta per mantenere il senso di potenza. Il ciclo di “espirazione” di questo Corpo Metafisico viene spesso vissuto come debolezza a causa del condizionamento globale, perché, quando si “espira”, non si può più sostenere il campo magnetico che crea la sensazione di persona dotata di potere. In questa fase l’energia riposa, non c’è impulso nell’affermazione del proprio potere personale, ciò viene spesso interpretato come mancanza di forza e questa fase come perdita di padronanza sulla nostra vita e quella altrui. Molti temono di sentirsi deboli per paura di essere strumentalizzati, ma ignorano che più viene represso questo ciclo e più forte sarà l’oscillazione verso la polarità repressa. Chi fa di tutto per mantenere l’“inspirazione” si troverà a subire un collasso del Corpo Magnetico che potrebbe manifestarsi anche come attacco di cuore, esaurimento nervoso o incapacità fisica nella vecchiaia. Ci sono anche persone che propendono all’“espirazione” di questo Corpo, perché temono di esprimere indipendenza e affermazione personale, individui che molto probabilmente hanno sofferto esperienze traumatiche infantili che hanno schiacciato la loro volontà. Tali soggetti potrebbero aver avuto dei genitori che li punivano o mostravano forte disapprovazione ogni volta che il bambino tentava di affermare il proprio potere come individuo, questo ha così imparato che il modo più sicuro di muoversi nella vita è di non cercare mai l’affermazione personale. È necessario riflettere sulle dinamiche di cui siamo schiavi, osservarle e, se ci si accorge di una distorsione del proprio modello di “respiro” del Corpo Magnetico, cercare di ripristinare il ritmo naturale, permettendo la manifestazione di entrambe le polarità, così da rendere possibile l’esperienza di un grande senso di rafforzamento, evitando l’eventuale collasso.

Commenti

Post popolari in questo blog

"Le Vite Passate: breve spiegazione e Tecnica" di Ambra Guerrucci e Federico Bellini

"Il Bambino Incondizionato", Conferenza di Ambra Guerrucci, il 4 dicembre a Prato

"Conferenza di Ambra Guerrucci sui bisogni" a Salve (LE)

"Corso Gratuito di Destrutturazione delle Credenze e dei Condizionamenti" in Puglia